Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookies per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Continuando la navigazione accetti il loro uso. Per maggiori informazioni clicca QUI.

Bando Ultra65 2016

Si comunica che è aperto il bando per la richiesta di contributi economici finalizzati al sostegno per il pagamento delle spese e delle utenze domestiche, per anziani in situazione di disagio, che non abbiano ricevuto analogo contributo da parte del CONSORZIO SOCIO ASSISTENZIALE con sede in SUSA (TO), nel corso dell’anno 2016.

DocumentoDimensioniVisualizza
Bando ultra65 2016 124.5 kb pdf icon
Modello domanda ultra65 2016 91.5 Kb pdf icon

Orientarsi nel mondo del lavoro

Il Comune di Villar Dora offre un nuovo servizio, rivolto ai giovani e ai precari con lo scopo di aiutarli ad orientarsi nel mondo del lavoro.

DocumentoDimensioniVisualizza
Informativa sul servizio 77.5 Kb pdf icon

Guida alle agevolazioni fiscali e ai contributi regionali per le persone disabili

DocumentoDimensioniVisualizza
Guida 1.6 Mb pdf icon

Bonus energia e gas 2012

Dal 1 Gennaio 2009 è possibile richiedere il “Bonus energia elettrica”, e dal 15 dicembre 2009 anche il “Bonus gas”.

Si tratta di agevolazioni con l’obiettivo di sostenere la spesa energetica delle famiglie in condizione di disagio economico. Hanno diritto al “Bonus energetico” e al “Bonus gas” i cittadini intestatari di una fornitura elettrica e/o di riscaldamento alimentato da gas metano, nell’abitazione di residenza, in condizioni di:

  • DISAGIO ECONOMICO, con un valore ISEE fino a 7.500,00 euro per la generalità degli aventi diritto, e con valore ISEE fino a 20.000,00 euro per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico;
  • e/o DISAGIO FISICO, presso i quali sono presenti persone che versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita

Gli intestatari delle bollette devono presentare le domande presso gli Uffici comunali – ufficio anagrafe – esibendo i seguenti documenti:

  • Certificato ISEE in corso di validità per il quale rivolgersi ai centri di assistenza fiscale del territorio;
  • Fotocopia frontespizio fattura energia elettrica;
  • Fotocopia frontespizio fattura gas;

La domanda deve essere rinnovata annualmente. E’ possibile scaricare i moduli necessari nella sezione Modulistica del sito.

Assegno di maternità

La richiesta di assegno per maternità va effettuata dalla madre, residente con il figlio nel territorio comunale, entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio (per la madre adottiva o affidataria entro 6 mesi dalla data di affidamento del minore da parte del Tribunale).

La madre non deve beneficiare di altri trattamenti previdenziali di maternità a carico dell’INPS o di altro Ente previdenziale per la stessa nascita. 

La concessione dell’assegno ed il relativo importo dipendono dalla situazione ISE della famiglia.

Concessione di assegno per nucleo familiare con almeno 3 figli minori

Per richiedere questo assegno è necessario avere i seguenti requisiti:

  • cittadinannza italiana o comunitaria
  • residenza nel territorio comunale
  • essere genitore naturale o adottivo o affidatario di almeno 3 minori conviventi col richiedente
  • avere una situazione economica ISE inferiore a quanto stabilito annualmente dalla normativa nazionale

Il Comune, esclusivamente per i propri cittadini residenti, ha stipulato apposita convenzione con il C.A.A.F. C.G.I.L. per la presentazione delle domande di assegno maternità e nucleo familiare con almeno tre figli minori.

Per informazioni ed appuntamenti:
ATTIVA Collegno: Via Morandi 3 – 10093 Collegno (TO)
Tel. 011 4151200 – Fax 011 4059819
e-mail: tc00@caafcgil.com