Il nuovo impianto di videosorveglianza è stato affidandolo a BBBell, azienda piemontese specializzata in telecomunicazioni wireless in Piemonte e in Liguria. Sono stati individuati quattro punti d’interesse dislocati nelle principali vie del Comune, dove sono state collocate telecamere con caratteristiche differenti in funzione degli scopi prefissati.

I punti d’interesse individuati sono il Municipio (piazza San Rocco), piazza Donatori di Sangue, il cimitero e il numero civico 32 di via Almese, dove in quest’ultimo caso l’obiettivo è quello di monitorare i veicoli in transito, in entrambe le direzioni, e di poter leggere la targa del veicolo transitato, anche in notturna e in condizioni critiche d’illuminazione.

È stato inoltre allestito il Centro di Controllo dal quale gli incaricati preposti potranno monitorare in "tempo reale" l'efficienza dell'impianto e condurre qualsiasi ricerca ed analisi sulle immagini precedentemente registrate senza interrompere le registrazioni in atto.

Dichiara il Sindaco Mauro Carena: “Il nostro interesse primario è quello di evitare comportamenti scorretti ed illegali che compromettano la sicurezza, la serenità ed il decoro di un paese che consideriamo una grande ‘casa’, da rispettare e far rispettare per vivere bene. Con l’ausilio di sistemi di totale affidabilità e tutela dei dati pensiamo di disincentivare ulteriormente comportamenti incivili, offrendo per contro supporto a coloro che vorrebbero Villar Dora sicura e decorosa.