Ieri sera presso la ex scuola di Montecomposto si è tenuta una riunione con la popolazione residente nelle borgate più direttamente interessate dal pericolo incendi alla presenza di gran parte della Amministrazione Comunale, del comandate dei Vigili Urgani, dei vertici della Protezione Civile e delle squadre AIB nonchè delle unità cinofile della Polizia di Stato.

Come prevedibile sono intervenute molte persone, alcune provenienti anche dal vicino Comune di Rubiana, tutte giustamente preoccupate per la perdurante situazione degli incendi boschivi che stanno flagellando il nostro territorio ma che al momento, e per fortuna, si è riusciti ad arginare evitando che il fuoco raggiungesse le ns borgate Bert/Montecomposto/ Vindrola.

Ai presenti è stata spiegata l'importanza di limitare le telefonate al 112 o alle forze dell'ordine locale tenendo presente che oggi le priorità sono la salvaguardia e l'incolumità delle persone e delle loro abitazioni piuttosto che la tutela, pur importante, dei boschi e dei terreni. A fronte di un'emergenza di questo tipo è fondamentale che le forze in campo vengano concentrate ove realmente necessario e non dirottate magari da falsi allarmi in punti dove il pericolo in realtà non è imminente. Occorre quindi essere molto precisi nell'effettuare le telefonate al 112 (ora numero unico di emergenza) indicando con precisione ove il fuoco viene segnalato, quale ne sia l'entità e a che distanza si trova dall'abitato proprio al fine di far comprendere all'operatore del 112, che non è presente in loco e non può rendersi conto da solo della gravità della situazione, se l'emergenza sia in effetti tale da richiedere uno spostamento di mezzi e uomini verso quel determinato punto segnalato mediante chiamata al 112.

E' stato anche spiegato che purtroppo in queste situazioni bisogna operare nel rispetto di precise gerarchie: la protezione civile si occupa di presidiare la viabilità e di effettuare pattugliamenti anche notturni per evitare che qualche scellerato vada ad appiccare nuovi focolai mentre nei boschi possono operare solo i VVFF e le squadre AIB che hanno ricevuto un preciso addestramento, eventuali volontari che volessero unirsi sono vivamente sconsigliati di farlo in quanto privi della necessaria preparazione ed in quanto tali rischierebbero di creare più ostacoli che benefici.

Infine è stato spiegato che se si alzerà il vento oggi ci potranno essere problemi ma che in ogni caso abbiamo già pronto un piano di evacuazione delle persone e dei loro animali da compagnia con mezzi della protezione civile e della croce rossa ma che confidiamo di non dovere attuare.

Tutte le informazioni circa un'eventuale evoluzione del rischio incendi sul nostro territorio saranno pubblicate sul sito del comune di Villar Dora. Gli elicotteri stamattina proseguono l'operazione di spegnimento nella vicina borgata sala di Caprie e speriamo che il temuto vento non arrivi.