ICA logoIl nostro Istituto Comprensivo è stato selezionato, da una Commissione composta da rappresentanti del MIUR e della RAI, tra i cinque Istituti più rappresentativi delle Scuole della Regione Piemonte per la partecipazione ad un evento prestigioso: la cerimonia di inaugurazione dell'anno scolastico 2016-2017 che si terrà presso il Campus Scolastico di Sondrio il 19 settembre 2016, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del Ministro dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini, delle massime Autorità dello Stato, con la partecipazione di esponenti del mondo della Cultura, dello Sport, dello Spettacolo, di Delegazioni di Docenti e Studenti provenienti da tutto il Territorio nazionale.

La delegazione del nostro Istituto sarà composta dalla Dirigente Scolastica dott.ssa Anna Salvatore, dalla docente Nella Gentile responsabile del plesso di Scuola dell’Infanzia “La Giostra” di Villar Dora e da due alunni di cinque anni, Beatrice Agostino e Lorenzo Zanellato.
La Scuola dell’Infanzia “La Giostra” di Villar Dora è stata selezionata in riferimento alla realizzazione di due esperienze didattiche nell’ambito della progettualità che riguarda l’educazione all’ inclusione ed alle pari opportunità: “Le api, tutte uguali, tutte diverse” e “Il mondo è bello perché è vario..pinto”.

L'evento sarà trasmesso in diretta su RAIUNO nell’ambito del programma "Tutti a scuola".
Lo spazio riservato alle Scuole valorizza le migliori esperienze educative realizzate sul piano didattico-metodologico e darà l’opportunità di presentare buone pratiche che riguardano, nello specifico, la formazione delle competenze espressive con particolare riguardo alla cinematografia, allo sviluppo di tecniche narrative multimediali, alle attività espressive ed artistiche in generale.
Da molti anni la nostra istituzione scolastica realizza cortometraggi con l’intervento di un animatore digitale che, attraverso un lavoro interattivo, valorizza in sinergia con i docenti le opere grafico-pittoriche realizzate dai bambini trasformandole in un prodotto multimediale attraverso il quale il messaggio è arricchito e potenziato nell’efficacia comunicativa.

api1Il cortometraggio “Le api, tutte uguali, tutte diverse” è il frutto del lavoro svolto da bambini di cinque anni e dalle insegnanti Nella Gentile, Silvia Gioanola e Veronica Franco. Utilizzando le opportunità offerte dall’impiego delle nuove tecnologie il percorso formativo di educazione all’inclusione, alla cooperazione ed alle pari opportunità per la costruzione di una società aperta ed accogliente modifica l’ambiente di apprendimento in laboratorio creativo in cui i contenuti didattici sono presentati e sviluppati in modo stimolante e rispondente alle esigenze dei piccoli alunni.
La società complessa delle api viene proposta come modello ideale per valorizzare le differenze individuali, allo scopo di far comprendere che ognuno è unico e insostituibile all'interno del gruppo.
Le api e il loro mondo vengono raccontate, oltre che con i disegni e le parole dei bambini, anche attraverso la Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) con l’uso di simboli PCS (Picture Communication Symbols), immagini che favoriscono la comunicazione negli alunni per i quali è opportuno l’impiego di strategie alternative al linguaggio verbale.

pinto2L’attività di elaborazione narrativa “Il mondo è bello perché è vario…pinto” nasce dalla necessità di costruire un ambiente capace di accogliere le diversità e promuovere le potenzialità di tutti i bambini. “Il mondo è bello perché è vario…pinto” è stato realizzato dai bambini di tre anni e dalle docenti Barbara Malafronte, Silvia Gioanola e Nella Gentile.
Il personaggio chiave del lavoro è Elmer, un elefante che si sentiva differente dagli altri del suo branco perché variopinto, ma solo alla fine scopre di essere amato proprio per la sua diversità.
I bambini, attraverso attività ludiche, motorie ed in generale attività che potenziano la creatività, hanno avuto la possibilità di esprimere le proprie potenzialità comunicative ed espressive.
Il Progetto si è concluso con una mostra di quadri aperta alle Famiglie, modalità operativa da tempo consolidata, nella finalità di avvicinare grandi e piccoli alla scoperta ed alla condivisione del lavoro svolto finalizzato all’educazione all’interculturalità, ricchezza per una società civile.

Si vuole, infine, fare presente che l’Istituto Comprensivo di Almese è apprezzato a livello nazionale, per la qualità dell’insegnamento realizzato nella Scuola dell’Infanzia. E’ stato infatti selezionato tra le 32 scuole italiane scelte per partecipare al Convegno nazionale “Infanzia e oltre”. Una buona partenza per una buona scuola. - 3° Seminario nazionale. Indicazioni nazionali per il curricolo 2012. Bologna 24-25 marzo 2015.” L’esperienza didattica è stata selezionata dal Comitato tecnico-scientifico del MIUR per la realizzazione dell’attività didattica relativa a ”Discorsi, parole e testi: il curricolo verticale di lingua” e, nello specifico sulla implementazione del Protocollo osservativo delle abilità fonologico-lessicali, a cura del gruppo di lavoro coordinato dalla docente della Scuola dell’Infanzia “La Giostra” di Villar Dora, Nella Gentile. Lo stesso lavoro è stato presentato, per iniziativa dell’USR del Piemonte negli work shop Territoriali nella regione Piemonte quale buona pratica da fare conoscere e diffondere presso tutte le istituzioni scolastiche piemontesi.

Si tiene, pertanto, a precisare la grande considerazione che la Scuola dell’Infanzia ha presso la dirigenza scolastica che considera tale ordine di scuola basilare per lo sviluppo individuale e si concretizza nell’impegno a lavorare con l’ intero corpo docente appartenente ai tre Ordini di scuola (infanzia, primaria, secondaria di primo grado) per la costruzione di un Curricolo verticale, in applicazione delle Indicazioni nazionali 2012.